La bufala del DHMO o della CO2?

Probabilmente solo qualcuno di voi avrà sentito già parlare della bufala del DHMO (ossido di diidrogeno), sicuramente invece tutti avranno abbondantemente sentito parlare dei pericoli derivanti dall’aumento della CO2 in atmosfera.dhmo
Provate a chiedere al bar un bicchiere di ossido di diidrogeno e verificate cosa vi rispondono. Mike del bar dell’ospedale vi servirà dell’acqua, dopo che gliel’ho chiesta infinite volte in questo modo l’ha imparato. Lo dice l’acronimo, DHMO, DiHydro, ovvero due idrogeni (H2) e Mono Oxyde, un ossigeno (O), che con i due idrogeni di prima fanno H2O, acqua.
Circola una simpatica bufala sull’acqua secondo la quale si ritrova nel 100% dei pazienti malati di qualunque malattia. Ovvio, tutti siamo fatti di acqua. Questa bufala non è da confondere invece con una grande verità, che passa anche essa per bufala, ovvero che l’H2O, in forma di vapore, è il principale gas serra. Non è un’acquisizione recente della scienza, eppure quando mi è capitato di riportare questo dato, anche con persone di un discreto livello culturale (studenti di medicina) non mi hanno preso sul serio. Dirò un’altra ovvietà: l’effetto serra è un fattore fondamentale per l’esistenza della vita sulla terra. Non ho le competenze – e forse non le ha nessuno – per comprendere i fenomeni climatologici su larga scala e sono favorevole riguardo la riduzione delle emissioni di CO2, mi pongo però una domanda, anzi due: perché non si parla mai di ridurre anche le emissioni di vapore acqueo? Perché le persone non sanno che l’acqua in forma di gas è il maggiore gas serra?